favicon
Olmechi
Ma davvero le quattro colossali teste scolpite rinvenute nel sito archeologico di La Venta (in Messico, più precisamente nel Tabasco) hanno lineamenti riconducibili agli africani?
La domanda non è peregrina ove si tengano in considerazione non poche teorie che quanto ai misteriosi Olmechi (loro le predette opere) li vogliono originari appunto del Continente Nero.
Dal quale sarebbero arrivati in America in tempi decisamente remoti per creare la prima vera civiltà mesoamericana (molte altre e altrove le tracce riguardanti un periodo di splendore millenario precedente l’Era Cristiana) alla quale tutte le successive – Maya, Aztechi e Inca compresi – hanno attinto.
Gli Olmechi, dunque.
Neri o meno che fossero, sono spariti e non sappiamo perché.
La Storia umana li conosce – peraltro non da molto.
Ma al di là delle ricordate e non comprovate teorie, non sa veramente chi fossero, da dove venissero, dove sono andati!
 
Per inciso, non che sia nuova l’ipotesi di una trasmigrazione dalle coste africane a quelle americane in epoche remote.
Per dirne una, ricordo che a proposito della tribù dei Navajos non pochi studiosi, sin dal Seicento, guardando ad alcune caratteristiche della lingua da loro usata (che si distingue dalle altre dei pellirosse) hanno parlato di una possibile discendenza ebraica degli stessi.
Non scomparvero in verità le ‘tribù disperse’ di Israele dopo Babilonia?
Scomparvero perché approdate dopo lungo e a storico pellegrinare nel Nuovo Continente!
Mais oui.
Mauro della Porta Raffo