favicon
Finzioni

2017, nel giorno dedicato a san Lupo di Soissons

Perché?

E perché, adesso?

Quella volta…

Quando ero in difetto.

Grave.

Perché, al risveglio, questo particolare richiamo della memoria?

Sedevo là e quanto avrei voluto trovarmi altrove…

E non mi perdonavo..

E, ripensando, non mi perdono…

Infelicità.

Allora.

E adesso.

Dolore.

Dentro.

Ed è, quella, solo una delle mille e mille volte nelle quali ho tradito me stesso.

Nelle quali non sono stato all’altezza.

Dimenticherò.

Di nuovo.

Fingerò, invero, di dimenticare.

Mauro della Porta Raffo