favicon
Perché il Giappone non riesce a lasciarsi alle spalle il “Decennio perduto”

Perché il Giappone non riesce a lasciarsi alle spalle il “Decennio perduto”

Agli inizi del 1991 il Giappone, dopo circa tre decenni di miracolosa crescita economica seguita alla ricostruzione post-bellica, vide lo scoppio di una bolla speculativa (in particolare nei settori finanziario e immobiliare) che era andata gonfiandosi durante tutti gli anni Ottanta. Da quel momento in avanti il Paese – che resta pur sempre, a tutt’oggi,…

Perché il Giappone non fa i conti con il proprio passato?

Perché il Giappone non fa i conti con il proprio passato?

In un’illuminante monografia del 1994 il saggista e orientalista olandese Ian Buruma sosteneva che il Giappone, dalla fine del secondo conflitto mondiale in poi, non avesse mai sinceramente “espiato” (quanto meno a livello istituzionale) le proprie colpe per le atrocità commesse nei confronti degli altri popoli dell’Asia durante il periodo di espansione territoriale dell’Impero (1930-1943)…

Shintoismo e Buddismo. Ovvero dell’essere religiosi  in quel del Sol Levante.

Shintoismo e Buddismo. Ovvero dell’essere religiosi in quel del Sol Levante.

“I giapponesi non sono religiosi”? Questo è uno dei più frequenti interrogativi che il viaggiatore proveniente da Ponente si pone, dopo avere visitato con “occhio occidentale” e (anche inconsapevolmente) cristiano, l’arcipelago giapponese. L’homo occidentalis, infatti, abituato – anche quando non credente – alle liturgie rigorosamente scandite proprie delle varie Chiese, nonché alla pervasività del fenomeno…

Madrid, 2/5 ottobre 2015

Madrid, 2/5 ottobre 2015

2 ottobre 2015, visita al Museo Thyssen Bornemisza Mille straordinarie opere non solo pittoriche. La magia di Hopper, Schiele, Lichtenstein. Conservavo una non poi tanto lontana memoria della incredibile Collezione d’arte del barone Thyssen Bornemisza. Villa Favorita a Lugano l’aveva ospitata a lungo prima del trasferimento a Madrid e più volte colà avevo diretto negli…

La rivoluzione americana</br>Il rapporto tra gli Stati Uniti  e la tradizione anarchica

La rivoluzione americana
Il rapporto tra gli Stati Uniti e la tradizione anarchica

2 ° Parte Le interpretazioni dell’esperimento I sette articoli del progetto di Costituzione del settembre 1787 concedono alle istituzioni centrali poteri legislativi (distribuendoli proceduralmente tra Camera e Senato) e poteri esecutivi (al presidente) per quanto attiene, tra l’altro, all’imposizione di tasse, al conio della moneta, all’istituzione del servizio postale, al controllo del commercio con l’estero…